Marco Di Marzo

Educatore sociale, tecnico teatrale, attore. Nel 1994 presta servizio civile presso l’associazione per persone disabili La Strada di Cadidavid, Verona. Studia scienze della formazione, sociali, psicologiche, pedagogiche e umanistiche. Nel 2004 si laurea in Scienze dell’Educazione all’Università di Verona. Successivamente si occupa di arredo urbano come geometra e progettista di arredi per esterno in legno. Da una decina d’anni è referente nella realizzazione di percorsi educativi e di abilitazione sociale presso i Servizi residenziali delle Comunità per persone in situazione di grave disabilità “La Rocca” e “La Tenda” di Verona.
Partecipa ai laboratori: La qualità dell’integrazione scolastica – percorso autismo, Rimini, La paralisi celebrale infantile – Il progetto educativo individualizzato – La sindrome autistica Verona, Il lavoro con i disabili – la residenzialità: la situazione e le prospettive, Torre Pellice, Torino, Ad ogni stagione la sua arte – XIII convegno nazionale di musicoterapica, danzaterapia e arteterapia per l’handicap, Verona, Creare per essere, relazione d’aiuto e percorsi formativi: Sessualità, affettività e disabilità – Tecniche di animazione – Terapia occupazionale, Verona, L’impatto dell’accreditamento sui servizi per le persone adulte con disabilità, centri diurni ASL 20 Verona, Patologia psichiatrica e ritardo mentale, Verona, Progetto di vita per la persona disabile ed esperienza scolastica, Verona.
Referente progetto teatrale in collaborazione e coproduzione con Punto in Movimento/Shiftingpoint e Cooperativa Sociale L’Officina dell’AIAS. Dal 1993 con Punto in Movimento, associazione di formazione e produzione teatrale e cinematografica, è presente su territorio nazionale con i lavori teatrali e cinematografici: Line di Israel Horovitz, Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand, Capitan Fracassa di Vincenzo Todesco da Théophile Gautier, Risveglio di Primavera di Sergio Moro da Frank Wedekind, Romeo and Juliet, Amleto di William Shakespeare, La Contessina Julie di August Strindberg, Macbeth di William Shakespeare, E sia il Circo in coproduzione con Andrea Togni ed Accademia Circense, Si nasce tutti pazzi…alcuni lo restano da Triplo Amleto Mortale da W. Shakespeare,Until…Fino a Quando liberamente ispirato a Sofocle Kane Pinter Handke Jelloun Cocteau Hirson Ionesco Wilde Allen Chaplin, Il Figlio di Arlecchino Perduto e Ritrovato di Roberto Cuppone da un canovaccio goldoniano, Il Bacio cortometraggio in 35mm tratto da un atto unico di Achille Campanile presente a Festival cinematografici di tutto il mondo (Italia, Stati Uniti, Francia, Nord Irlanda, Germania, Turchia, Portogallo, Canada, Spagna, Cile… vince il primo premio al Laifa di Los Angeles), La Storia di Gregfilm 35mm liberamente tratto dai racconti di Franco Bignotto, Dejeuneur sur l’herbe film breve in 35 mm. Con Punto in Movimento/Shiftingpoint, nell’ambito della formazione, partecipa a lezioni, seminari, workshop e masterclass sulla formazione dell’attore teatrale e cinematografico, approfondendo attraverso il confronto con altri professionisti la filosofia e la disciplina del Laboratorio delle Arti.