Disabili e Spettacolo

Progetto culturale Disabili e spettacolo: laboratori teatrali e cinematografici, seminari residenziali e spettacoli.

Punto in Movimento, A.I.A.S. della Provincia di Verona (Associazione italiana Assistenza Spastici), Comune di Verona – Assessorato ai Servizi sociali e FamigliaProvincia di Verona proseguono il progetto culturale persone disabili e spettacolo attraverso la partecipazione di persone con disabilità al laboratorio teatrale e il loro inserimento da protagonisti alla realizzazione di messe in scena che riscontrano apprezzamenti per il loro intrinseco valore artistico e non solo per l’integrazione sociale di cui sono promotrici.
Una conquista di integrazione ed inclusione sociale ed una crescita artistica e ricerca teatrale importante. Superata da tempo l’idea di contesto dedicato (il teatro non riabilita una persona disabile più di quanto non riabiliti una persona normodotata), si ricercano le potenzialità delle persone disabili in termini di normalità attraverso la prova del loro talento in quanto persone.
Improvvisare utilizzando il linguaggio del corpo come spinta primaria per arrivare all’espressione rispettando le possibilità del singolo partecipante, i rispettivi limiti e tempi, utilizzati per concretizzare la messa in scena.

È ormai abbastanza frequente che il teatro venga proposto a persone con disabilità in contesti dedicati, con finalità riabilitative o di integrazione sociale, mentre è più raro che ciò sia pensato in quanto evento prima di tutto culturale e artistico. E’ proprio questo che accade grazie al protocollo d’intesa attivato a Verona da Punto in Movimento e AIAS che in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali e alla Famiglia del Comune di Verona, hanno ideato e stanno portando a realizzazione il progetto culturale Disabili e Spettacolo che si sta concretizzando attraverso laboratori teatrali e cinematografici, seminari residenziali e spettacoli.

 

L’AIAS della Provincia di Verona si è costituita nel 1964 per iniziativa di un gruppo di genitori con figli  disabili, allo scopo di garantire alle persone e alle famiglie servizi di riabilitazione, allora totalmente assenti presso le strutture pubbliche. Da una iniziale situazione di volontariato, gradualmente, il servizio di riabilitazione si è potenziato fino ad avere più di 250 operatori in servizio, tutti altamente qualificati.

Il teatro che ha sempre contraddistinto Punto in Movimento è un teatro di gruppo, di lavoro fisico, pregno di “segni e significati”. Stanislawskij, Grotowski, Barba, Strasberg, Peter Brook i maestri. Il lavoro quotidiano: l’allenamento dell’attore, esercizi plastici, improvvisazioni. Le produzioni non vengono mai pensate in maniera statica, vengono allestiti spettacoli che sono nati per il palcoscenico in luoghi nuovi, diversi (e viceversa), anche al limite delle possibilità combattendo la “chiusura” di un modo di pensare che va spesso in una sola direzione.

LA SCUOLA per l’ATTORE di TEATRO e CINEMA  e per il DANZATORE

Nasce a Verona nel 1992, Punto in Movimento Accademia per Attori e Danzatori diretta da Roberto Totola e Marina Furlani si occupa di teatro, canto, musical, danza, acrobatica, cinema, si dedica alla formazione dell’attore, del danzatore, dell’artista a 360°. Sviluppa e realizza quotidianamente una costante attività formativo educativa dedicata a tutte le fasce d’età. Il percorso di Punto In Movimento vuole rendere consapevole e indipendente l’allievo, per avviarlo al mondo artistico professionale con forte preparazione e competenza. Gli insegnanti sono assolutamente tutti attori, registi, danzatori, acrobati ed artisti che lavorano nel mondo dello spettacolo italiano ed estero e che sono impegnati nelle nuove ricerche e prospettive del panorama produttivo artistico. La scuola vuole: avvicinare al mondo dell’attore e del danzatore giovani e meno giovani; attraverso laboratori e workshop con professionisti del settore migliorare le potenzialità attorali e far scoprire le molteplici possibilità del corpo; fissare le abilità di base; intensificare la creatività e l’espressività; approfondire lo stare con gli altri e collaborare con il gruppo; incoraggiare collaborazioni con altre importanti realtà professionali e dare apertura alle possibilità degli allievi. Il corso per avere completezza deve avere la frequenza di almeno tre annualità, ci si può fermare prima o proseguire anche dopo, continuando a studiare con gli artisti che danno forza all’Accademia Punto in Movimento. Le lezioni prevedono per ogni ciclo annuale lo studio del lavoro dell’attore di teatro e cinema, esercizi di base dai laboratori dei più grandi maestri: Jerzy Grotowski, K. S. Stanislavskij, V. E. Mejerchol’d, Eugenio Barba, Lee Strasberg, Peter Brook e molti altri parallelamente a varie materie teoriche come Laban Movement Analysis; della danza: e della danza: M. Graham, M. Bejart, R. Nureyev, R. Laban, M. Baryšnikov, J. Kylian, P. Bauch, Limon, Cunningham e molti altri. Gli allievi di Punto in Movimento che hanno intrapreso la strada del professionismo sono molti e ad oggi restano legati alla scuola e partecipano alle sue attività di aggiornamento scambiando con la scuola importanti conoscenze e collaborazioni. Punto in Movimento organizza laboratori, lezioni, worshops, masterclass residenziali di insegnamento superiore di teatro, danza, acrobatica, canto, musical e cinema presso lo Spazio Off di Punto in Movimento a Verona in Vicolo Madonnina 9, e in collaborazione con altre strutture, in luoghi teatrali e in contesti naturali. Lavora con attori e danzatori professionisti e non, per condividere una forte esperienza sia professionale che umana. Gli ultimi masterclass sono stati organizzati in Italia Toscana, Lago di Garda e Rivoli Veronese, Regno Unito Milnthorpe, Spagna Rincon de la Victoria Malaga, USA New York, Sud Africa Cape Town, Yarmouth Canada.